Scopri come preparare: Tortino allo yogurt Guarda la videoricetta

Tortino allo yogurt

Dolci e Dessert
Il tortino allo yogurt è una ricetta molto semplice da realizzare con Grand Chef Evolution, e può essere preparata senza l'aiuto della bilancia da cucina. Con il metodo dei sette vasetti illustrato da Chef Bartolo, tutti gli ingredienti vengono dosati utilizzando come unità di misura il vasetto dello yogurt, magari quello che avete impiegato per preparare il vostro yogurt fatto in casa. Vediamo in cosa consiste questo metodo e come ottenere delle soffici e fragranti tortine allo yogurt.
Procedimento

In una ciotola capiente versare le uova e i due vasetti di zucchero, e mescolare bene con l'aiuto di una frusta. Aggiungere un vasetto di yogurt, due vasetti di farina, uno di fecola di patate e uno di olio di semi; mescolare gli ingredienti facendo attenzione che non vi siano grumi, quindi aggiungere una bustina di lievito per dolci, l'uva sultanina, un pizzico di sale, e continuare ad amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Versare il composto ottenuto in degli stampini di alluminio, preriscaldare il Grand Chef Evolution e cuocere come da scheda tecnica.

Non possiedi Grand Chef Evolution per realizzare questa ricetta?
Scopri come averlo

Muffin e tortine allo yogurt

Il tortino allo yogurt è ideale per una colazione sana e deliziosa, e può essere consumato anche come merenda di metà mattina da portare a scuola o al lavoro, come dolce di fine pasto o come aperitivo. Il tortino preparato da Chef Bartolo nel Grand Chef Evolution è molto simile al famoso muffin allo yogurt dalla inconfondibile forma a fungo, con cui ha in comune anche il gusto e la consistenza soffice.

I muffin con yogurt non sono l'unica variante possibile di questa famosa preparazione: sia dolci che salati, possono essere arricchiti con ripieno di cioccolata, frutti di bosco, limone, banane, cannella, carote, mele, zucca, fave, zucchine, salmone, olive, prosciutto, piselli ... e chi più ne ha più ne metta!

La ricetta originaria di questo delizioso e versatile dolcetto è incerta, sia per quanto riguarda gli ingredienti che per la modalità di preparazione, e anche l'etimologia del termine non è univocamente riconosciuta. Certo è che il termine "moofin" viene utilizzato per la prima volta in Inghilterra all'inizio del 1700, dove si è diffuso tanto da diventare un dolce tipico di questo paese. Pare che il muffin abbia origini popolari. Si narra che venisse preparato dai cuochi a servizio delle famiglie nobili inglesi di epoca vittoriana, con gli avanzi di pane e biscotti mescolati a patate schiacciate. Grazie alla sua bontà, il muffin si diffuse velocemente: veniva preparato dai fornai e venduto per le strade della città dai celebri "Muffin men" che portavano appesi al collo dei vassoi ripieni di deliziosi muffin profumati.

Anche in America a partire dal 1800, il muffin si è imposto come uno dei dolci più amati, assumendo delle specificità locali. Così mentre in Minnesota il muffin "ufficiale" è preparato con i mirtilli, a New York si consuma principalmente il muffin alle mele.

Non solo tortino allo yogurt: i tanti usi dello yogurt in cucina

Ottimo mangiato da solo, lo yogurt è un alimento che trova ampio impiego in cucina come ingrediente: dolci o salate, le ricette con lo yogurt sono davvero tantissime. Può essere impiegato al posto della panna o del burro nella preparazione di molti dolci o anche come ingrediente base per ottime salse.
Vediamone insieme gli usi più comuni:

  • Dolci: lo yogurt è l'ingrediente ideale da aggiungere alle vostre ricette di dolci e di torte. Il burro, normalmente impiegato per preparare muffin, ciambelle o altri dolci da forno, può essere, infatti, in parte sostituito dallo yogurt: i vostri dolci risulteranno più leggeri e anche più morbidi, in quanto lo yogurt contribuisce a favorire la lievitazione e la crescita dell'impasto. Anche la cheesecake può essere resa più leggera aggiungendo yogurt bianco al posto di una parte del formaggio impiegato.
  • Vellutate: lo yogurt non zuccherato può essere aggiunto, in sostituzione della panna da cucina, nella preparazione delle vostre vellutate di verdure, che risulteranno così più leggere e cremose.
  • Salse: potete preparare una deliziosa salsa a base di yogurt, per rendere più appetitose le vostre pietanze, semplicemente aggiungendovi un pizzico di sale, un pizzico di pepe e un po' di aceto. Con lo yogurt è possibile anche preparare una salsa deliziosa mescolandolo in parti uguali alla maionese, che risulterà così più leggera.
  • Frullati: aggiungere lo yogurt ai vostri frullati di frutta fresca li renderà più gustosi e ricchi di proteine. Se poi siete amanti del gelato alla frutta potete mettere in freezer questo composto negli appositi stampi per ottenere dei ghiaccioli freschi e salutari.

Yogurt nella cucina tradizionale ... da mangiare e da bere

Lo yogurt è un alimento molto utilizzato nella cucina medio-orientale e nei Balcani, come base di salse, piatti tipici e bevande rinfrescanti. Alcune di queste ricette con lo yogurt sono conosciute e diffuse al di là dei loro confini di origine, per il loro gusto e per le proprietà benefiche e salutari:

  • Tzatziki: è una salsa utilizzata originariamente nella cucina greca, armena e turca, oggi diffusa e apprezzata in molte parti del mondo. È preparato con yogurt di capra o di pecora cui viene aggiunto cetriolo, tritato finemente o ridotto in crema, aglio, olio e sale. A seconda delle ricette e del gusto locale, lo tzatziki può essere completato con l'aggiunta di erbe aromatiche come menta o aneto, o con un cucchiaio di aceto. Viene servito come antipasto e come contorno, ma anche impiegato come salsa su pesce, carne, verdure e insalate.
  • Mansaf: caratteristico della cucina della Giordania, diffuso anche in Iraq, Palestina e Arabia Saudita, il mansaf è un piatto a base di riso, carne di agnello e jameed, uno yogurt piuttosto solido ottenuto cuocendo e fermentando latte di capra o di pecora. La carne di agnello viene cotta in questo particolare yogurt arricchito con pinoli tostati e un mix di spezie (tra cui la paprika, il pimento, la cannella e il pepe nero), e servita, ricoperta dal riso, su una sfoglia di pane sottile. Piatto delle occasioni speciali ed emblema della convivialità, il mansaf pare debba la sua origine ai beduini, pastori nomadi giordani dediti all'allevamento di agnelli.
  • Lassi: è una bevanda indiana, rinfrescante e facilmente digeribile, preparata con yogurt e acqua, e insaporita, in base ai gusti, con spezie o frutta fresca.
  • Ayran: bevanda di origine turca, largamente diffusa in tutto il medio-oriente e in Asia Centrale. Si ottiene aggiungendo allo yogurt acqua e sale e viene preparata, secondo varianti locali, con acqua liscia o frizzante e con latte di capra, di vacca, di pecora o di dromedario. Viene servita molto fredda.

Perché utilizzare la fecola nella ricetta del tortino allo yogurt?

La fecola di patate è un amido che si estrae, a seguito di una particolare lavorazione, dalle patate. Asciugato ed essiccato viene ridotto in una polvere di colore bianco, simile alla farina. Ha proprietà addensanti, grazie alla sua capacità di assorbire i liquidi, e viene quindi spesso impiegata per preparare zuppe, salse e minestre.
È utilizzata in pasticceria al posto di parte della farina per donare maggiore morbidezza all'impasto che risulterà più leggero, e per renderne più rapida la lievitazione, ed è l'ideale per garantire la tipica consistenza spumosa alle nostre tortine allo yogurt. È inoltre totalmente priva di glutine, quindi adatta a chi soffre di celiachia

Il consiglio dello chef

Le tortine allo yogurt sono un'ottima alternativa per la merenda dei vostri bambini, da consumare a casa o da portare a scuola.
L'uva sultanina utilizzata in questa ricetta può essere sostituita con qualsiasi tipo di frutta secca o con gocce di cioccolata a seconda dei gusti.

È possibile preparare anche un’unica torta allo yogurt con gli stessi ingredienti e lo stesso procedimento appena illustrato, portando il tempo di cottura a 40 minuti e utilizzando un unico ruoto. Nel caso utilizzassimo uno stampo di alluminio ad alto spessore, consigliamo di inserirlo nel Grand Chef Evolution durante il preriscaldamento: in questo modo la cottura della torta allo yogurt risulterà più omogenea.