Scopri come preparare: Crostini di pane
Crostini di pane

Crostini di pane

Piatto unico
Dorati, fragranti, ricchi di gusto: i crostini di pane sono semplici da preparare eppure capaci di arricchire ogni piatto con la loro nota croccante. Perfetti anche da soli come appetitoso snack, possono essere preparati facilmente in Grand Chef Evolution.
Procedimento

I crostini di pane nascono come piatto povero ma la loro versatilità in cucina non manca mai di stupire!
Possiamo gustarli insieme a primi piatti, come zuppe, vellutate e guazzetti di pesce, per accompagnare fresche insalate estive o, perché no, anche da soli, come delizioso spuntino. Rivisitati in chiave moderna, inoltre, i crostini di pane al forno aromatizzati sono un ottimo finger food da servire in occasione di un aperitivo fra amici, insieme ad altri golosi stuzzichini come le pizzette miste di pasta sfoglia e l’immancabile Spritz.

Vediamo come preparare i crostini di pane in Grand Chef Evolution.

Preriscaldare il Grand Chef Evolution a 260°C con la griglia media e il tegame posti all’interno, per circa 5 minuti.

Tagliare il pane a dadini, quindi, terminato il preriscaldamento, inserire i crostini di pane direttamente nel tegame caldo e tostare come da scheda tecnica.

Il consiglio dello chef

Il tempo di cottura è orientativo. La tostatura è terminata quando i crostini sono ben coloriti in superficie.

Se si vogliono realizzare dei crostini fritti con sale e olio fatti in casa basterà semplicemente seguire questi passaggi:

  • Preriscaldare il dispositivo con la griglia media e il tegame posti all’interno per circa 5 minuti.
  • Tagliare il pane a dadini, quindi, in una ciotola, condirlo con un po’ d’olio e un po’ di sale (senza esagerare).
  • Mescolare bene aiutandosi con un cucchiaio e cuocere impostando i seguenti parametri: 8 minuti, 235°C, fan alta.

 

Crostini di pane: un’ottima idea “anti-spreco”

Come nel caso delle bruschette al pomodoro, anche per questa ricetta protagonista indiscusso è il pane: per realizzare i nostri crostini dorati possiamo impiegare il tipo che preferiamo, o quello di cui disponiamo in casa, meglio ancora se raffermo di 2-3 giorni, ma non troppo duro, in modo che risulti facile tagliarlo a cubetti.

Si può utilizzare, se gradito, anche il pane bianco in cassetta: in questo caso è consigliabile eliminare i bordi esterni prima di tostarlo, in modo che i crostini di pane non assumano il tipico retrogusto amarognolo.

Conservati in un barattolo di vetro, dureranno sino a una settimana.

Ad ogni crostino il suo piatto

I crostini di pane sono un piatto capace di reinventarsi continuamente. Alla ricetta base, che prevede pane raffermo e olio extravergine d’oliva, possiamo aggiungere spezie profumate ed erbe aromatiche.

Grazie al metodo di cottura di Grand Chef Evolution potremo realizzare in casa dei crostini di pane semplici o speziati, deliziosi e dorati, proprio come quelli acquistati, croccanti cubetti di pane tostato che possiamo aromatizzare in base alle pietanze che prepareremo, in modo da esaltarne al meglio il gusto. Qualche esempio? Una generosa dadolata di crostini all’olio e rosmarino sono l’accompagnamento perfetto per la zucca stufata o una zuppa di ceci. Ancora, dei crostini aromatizzati al peperoncino o alla paprika conferiranno un tocco in più a piatti di mare come il sauté di telline o la zuppa ai frutti di mare. E se ci piacciono i gusti esotici e decisi, possiamo osare con dei crostini alla curcuma, ideali con i crostacei e le verdure.