Episodio n.4‚ Ricette con frutti di mare

In questo episodio Chef Bartolo preparerà per noi tre semplici ricette con frutti di mare, regalandoci tante notizie e curiosità su questi veri e propri gioielli. La zuppetta, gli spaghetti con le vongole al cartoccio, le cozze gratinate, sono tra le ricette con frutti di mare più amate e, con Grand Chef Evolution, saranno anche facili da realizzare, veloci e, naturalmente, gustose!

Ricette frutti di mare: cosa sapere di questi molluschi

Le ricette con frutti di mare sono molto amate dagli italiani. Il gusto dei frutti di mare è deciso e particolare. Quando parliamo di frutti di mare ci riferiamo ai molluschi bivalvi, quelli che solitamente vivono in conchiglie composte da due valve. I frutti di mare possono anche essere sprovvisti di conchiglia esterna (parliamo in questo caso del polpo, della seppia, del calamaro e così via), oppure avere la conchiglia composta da una sola valva.

Frutti di mare elenco:

  • cozze;
  • telline;
  • fasolari;
  • cannolicchi;
  • capesante;
  • ostriche;
  • vongole;
  • patelle;
  • lumache;
  • chiocciole.

Valori nutrizionali e proprietà principali dei frutti di mare

I frutti di mare, così come il pesce in genere, sono molto apprezzati nelle diete alimentari degli italiani. Pensate che in un anno ogni italiano consuma circa 25 kg di pesce e frutti di mare. Se amiamo consumare ricette con frutti di mare è bene conoscerne le principali proprietà e valori nutrizionali per il nostro organismo. Dal punto di vista nutrizionale non abbiamo bisogno di trattare singolarmente i frutti di mare in quanto, grosso modo, molto simili tra loro nella composizione. L'apporto calorico dei molluschi, a seconda della famiglia consumata, va da 60 a 100Kcal per 100g. Sono i cefalopodi e i lamellibranchi quelli che trovano maggiormente consumo nelle diete ipocaloriche. Proprietà fondamentale dei frutti di mare sono la ricchezza proteica e il basso quantitativo di grasso. Quest'ultima caratteristica favorisce la digestione di questo alimento: ovviamente, a condizione che non sia cucinato con condimenti pesanti e quant'altro. La digeribilità varia comunque non solo a seconda della preparazione, ma anche del tipo di mollusco consumato. I molluschi si contraddistinguono poi per essere non solo "magri" ma anche ricchi di ferro emico, iodio, vitamina B12, selenio e zinco, molto importanti per il nostro organismo.

Chi può mangiare i frutti di mare?

Considerando i benefici, le proprietà e i valori nutrizionali sopracitati, la domanda da porsi è: "Chi può mangiare i frutti di mare?". Via libera per chi segue una dieta alimentare equilibrata o ipocalorica ed ovviamente a chi cerca il consumo di proteine associato ad un basso apporto calorico. È consigliato il consumo dei frutti di mare a coloro i quali hanno carenza di ferro e zinco nel sangue. Chi deve invece evitare i frutti di mare? In primis, le donne in gravidanza non dovrebbero mangiarli in alcun modo. Anche i bambini e gli anziani non dovrebbero abusarne nella loro dieta. Per i soggetti ipertesi, inoltre, è sconsigliabile consumare quotidianamente questo tipo di alimento. Infine ricordatevi di cuocerli sempre, per evitare i rischi per la salute legati al consumo di ricette con frutti di mare crudi. Sono per lo più le ostriche quelle ad essere mangiate crude: il consiglio è di assicurarsi, per quanto possibile, che si tratti di prodotti di provenienza certa e di qualità, e di non abusarne nelle quantità consumate.

Guarda tutte le ricette con Episodio n.4‚ Ricette con frutti di mare
Non possiedi Grand Chef Evolution per realizzare questa ricetta?
Scopri come averlo