Scopri come preparare: Polpo alla galiziana
Polpo alla galiziana

Polpo alla galiziana

Antipasto
Il procedimento per preparare le tapas di polpo alla galiziana è semplice e pratico, e in Grand Chef Evolution lo è ancora di più perché non dovrete preoccuparvi della bollitura del polpo, e l’odore di cucinato in casa sarà praticamente assente.
Procedimento

Per preparare il polpo alla galiziana, come prima cosa pulire il polpo sciacquandolo bene sotto acqua corrente ed eliminando becco, occhi e interiora (per la procedura dettagliata è possibile consultare la guida pratica per la pulizia del polpo presente nella ricetta del polpo arrostito).

Nel frattempo avviare il preriscaldamento del Grand Chef Evolution per almeno 10 minuti, con il tegame da 22 cm di diametro e la teglia coperchio posti all’interno sulla griglia bassa, e contestualmente bollire circa 1,5 litri d’acqua (per quest' operazione è possibile utilizzare un bollitore che consentirà di ridurre i tempi).

Terminato il preriscaldamento togliere il coperchio dal tegame, versarvi l’acqua bollente, quindi immergere il polpo per tre volte nell’acqua con movimenti dall’alto verso il basso, così da far arricciare i tentacoli. Coprire con il coperchio, quindi cuocere per 40 minuti a 260°C, fan alta.

Durante la cottura del polpo pelare le patate, sciacquarle e tagliarle a fette di circa mezzo centimetro di spessore, quindi mettere da parte.

Una volta terminata la cottura, togliere il polpo dal tegame e metterlo a riposare in un piatto, quindi versare le patate nell’acqua di cottura del polpo, coprire nuovamente e cuocere per circa 15 minuti, fan alta, a 260°C.

Quando le patate saranno cotte, scolarle, quindi procedere con la preparazione delle tapas di polpo alla galiziana:

  • su un tagliere di legno disporre le fette di patate una accanto all’altra;
  • tagliare il polpo in pezzi e disporli uno ad uno sulle fette di patate;
  • spolverare con paprika dolce, e con un po’ di paprika piccante;
  • aggiungere una piccola quantità di gemme di sale iodato, senza esagerare;
  • condire con qualche goccia di olio EVO.

 

Il consiglio dello chef

Consigliamo di utilizzare le gemme di sale iodato anziché il sale grosso tradizionale perché il sale grosso è composto da granelli più grandi che potrebbero dar fastidio al gusto.

Tapas di polpo alla galiziana

Il polpo alla galiziana è, come suggerisce il suo nome, un piatto tipico della Galizia, regione costiera del Nord-Ovest della Spagna ricca di storia e di tradizioni locali.
La cucina galiziana è una cucina semplice, che trova il suo punto di forza nella bontà delle abbondanti materie prime, che siano frutto della pesca o della coltivazione della terra. Tipici di questa zona sono, ad esempio, il pimiento del padron, un peperoncino verde che può essere cucinato fritto o arrosto, e che viene servito cosparso di sale grosso, o ancora i percebes, particolari tipi di crostacei che si trovano principalmente sulle coste della Galizia e del Portogallo.

Ma il piatto in assoluto più famoso della cucina galiziana, noto e apprezzato anche al di fuori dei confini spagnoli, è senza dubbio il polpo alla galiziana, conosciuto anche come polpo alla gallega. Il suo nome in gallego, polbo à feira, allude al fatto che questa preparazione veniva spesso cucinata nei giorni di festa, nelle sagre e nelle fiere, all’interno di pentoloni di rame.

Il polpo alla gallega è tradizionalmente accompagnato da bevande alcoliche e servito su un piatto di legno, da mangiare, con l’aiuto di stuzzicadenti, come tapa, ossia come stuzzichino. In particolare con il termine tapas si indicano, in Spagna, delle preparazioni servite in piccole porzioni, da consumarsi come antipasto o come aperitivo. Possono essere sia dolci che salate e comprendono un’ampia gamma di pietanze, dalle olive alla carne, dalle patate al baccalà, dal polpo ai calamari.
 

Ricette con il polpo, la tradizione in tavola

Il polpo è l’ingrediente base di tantissimi piatti che arricchiscono le tradizioni culinarie di diverse regioni. In Italia tra le ricette con il polpo troviamo, ad esempio, il polpo alla luciana, piatto tipico della cucina partenopea preparato con pomodoro, olive e capperi, o il l'insalata di polpo alla catalana, un antipasto tipico della Sardegna, realizzato con l’aggiunta di verdure, o ancora la tiella di polpo o tiella di Gaeta, una pizza ripiena con polpo, pomodoro e olive.

La ricetta del polpo alla galiziana prevede la cottura del polpo in acqua bollente. Una volto cotto, viene tagliato a pezzetti e servito su un letto di patate, insaporito con un mix di paprika dolce e piccante e del sale grosso.
Per un risultato eccellente è indispensabile procedere ad ammorbidire il polpo prima della cottura, battendolo oppure congelandolo per 48 ore, e immergerlo inizialmente, per tre volte successive, nell’acqua bollente, così da arricciarne i tentacoli. Seguiti questi piccoli accorgimenti, il procedimento per preparare il polpo alla gallega risulta piuttosto semplice e pratico, e in Grand Chef Evolution lo è ancora di più, perché non sarà necessario preoccuparsi della bollitura del polpo, e inoltre l’odore del polpo in cottura sarà praticamente assente.