Scopri come preparare: Frittata di patate
Frittata di patate

Frittata di patate

Piatto unico
La frittata di patate è un piatto gustosissimo nella sua semplicità e amatissimo da tutti, grandi e piccini. Con Grand Chef Evolution puoi preparala anche con pochissimo olio, e senza doverti preoccupare di fumo e cattivi odori in cucina.
Procedimento

Perfetta da servire come antipasto o aperitivo tagliata a tocchetti, o come piatto unico, la frittata di patate è facilissima da preparare e pratica da mangiare, tanto che è il piatto ideale anche per le gite fuori porta e i pic-nic, ed è ottima sia calda che fredda. Nutriente e saporita, è sfiziosa e molto apprezzata anche dai bambini, spesso i più difficili da accontentare a tavola!

La frittata di patate è un classico della cucina italiana, e non solo. Proprio per il suo gusto e la semplicità della preparazione, è possibile ritrovarla nelle tradizioni culinarie di molti paesi. La versione di frittata di patate più famosa all’estero è la ricetta spagnola della tortilla di patate, molto simile alla nostra frittata ma con delle differenze che scopriremo tra poco… Ma adesso vediamo subito come preparare la frittata di patate con Grand Chef Evolution che, con il suo particolare metodo di cottura, vi permetterà di cucinarla con pochissimo olio e senza preoccuparvi del fumo e dell’odore di fritto in cucina.

Per preparare la frittata di patate, o tortilla di patate, come prima cosa posizionare il tegame professional da 20 cm sulla griglia bassa del Grand Chef Evolution e avviare il preriscaldamento a 260°C, fan alta, per circa 8 minuti.

Nel frattempo sciacquare e pelare le patate, tagliarle a cubetti, quindi metterle in una ciotola, cospargere con 4 cucchiai d’olio e mescolare bene.

Terminato il preriscaldamento, versare le patate nel tegame caldo e cuocere a 235°C, fan alta, per 20 minuti mescolando un paio di volte.

Intanto sbattere le uova con un po’ di sale e il parmigiano grattugiato in una ciotola; una volta cotte le patate, versare il composto direttamente nel tegame, livellare con una spatola e cuocere a 205°C, fan bassa, per 15 minuti. Quindi, appena la frittata di patate risulterà ben dorata in superficie, con l’aiuto di una pinza girarla e, per una maggiore doratura sul fondo, cuocere qualche altro minuto a 260°C, fan alta.

Il consiglio dello chef

Per un tocco di sapore in più è possibile aggiungere, durante la fase di cottura delle patate, della cipolla rossa tagliata a julienne, per realizzare così una deliziosa frittata di patate e cipolle.

Un’alternativa alla ricetta appena illustrata può essere anche la frittata di zucchine e provola; per prepararla cuocere le zucchine tagliate a cubetti per 10 minuti e aggiungere la provola a dadini insieme alle uova sbattute.

Frittate per tutti i gusti

La frittata è una preparazione semplicissima e molto versatile. A differenza dell’omelette, che viene farcita a cottura ultimata, nella frittata all’ingrediente principe della ricetta, l’uovo, vengono aggiunti in fase di preparazione sale, parmigiano, pepe, erbe aromatiche ed eventualmente altri ingredienti crudi o precedentemente cotti, che potete scegliere liberamente secondo i vostri gusti. La versatilità di questo piatto vi consente di preparare facilmente diversi tipi di frittata per servirli ad esempio come tapas per un antipasto vario e saporito.

Tra i vari tipi di frittata che possiamo preparare ci sono:

  • frittata con le verdure, tra cui, ad esempio, gli spinaci, le zucchine, la lattuga, i peperoni, gli asparagi, i fiori di zucca da abbinare eventualmente a provola, mozzarella, o formaggio;
  • frittata di patate, da arricchire eventualmente con altri ingredienti come cipolle o peperoni;
  • frittata di pasta, una ricetta buonissima che vi permetterà di riutilizzare in maniera sfiziosa gli avanzi di pasta del giorno prima.

 

Differenza tra frittata di patate e tortilla di patate

Tra le tante ricette con le patate che è possibile preparare, la frittata di patate è un classico della tradizione culinaria di molti paesi. Celebre è la ricetta spagnola della tortilla di patate che potrebbe sembrare in tutto e per tutto simile alla nostra frittata di patate, ma che in realtà presenta alcune sostanziali differenze:

  • prima di tutto la forma: la tortilla di patate è, infatti, più alta e più piccola della frittata;
  • un’altra differenza essenziale risiede nella cottura delle uova: nella tortilla di patate l’uovo deve rimanere liquido all’interno, e quindi risultare non perfettamente cotto.

 

Non solo frittata: tante ricette con le uova

È vero, la frittata è una di quelle preparazioni che non stanca mai, ma non è sicuramente l’unico piatto delizioso che ha come protagonista indiscusso l’uovo, un alimento tra i più versatili in cucina.
Si va dalle ricette più semplici, come le uova sode, le uova sode fritte, le uova in camicia o le uova strapazzate, a quelle più elaborate, come, ad esempio, le uova in cocotte con bottarga di mugguine o le uova ripiene. Le uova sono l’ingrediente principale non solo di tanti secondi piatti ma anche di gustosi primi, come gli gnocchi o la pasta alla carbonara, ma sono anche perfette per una energetica colazione salata o per preparare piatti unici come il casatiello napoletano, nella cui ricetta tradizionale le uova sode vengono utilizzate come guarnizione.