Scopri come preparare: Frittata con fiori di zucca
Frittata con fiori di zucca

Frittata con fiori di zucca

Piatto unico,Secondo
Perfetta per i pic nic in famiglia ma anche per un aperitivo fra amici, la frittata con fiori di zucca, dal soffice cuore di ricotta, è una delizia light che puoi realizzare facilmente con Grand Chef Evolution con poco olio e senza cattivi odori in cucina.
Procedimento

La frittata con fiori di zucca è un secondo semplice e leggero, adatto per la bella stagione e la migliore soluzione quando si vuole preparare qualcosa di veloce ma comunque ricco di gusto. Caratterizzata da un cuore soffice di ricotta, ad ogni morso si rivela in tutta la sua freschezza e si fa preziosa grazie alla presenza dei delicati fiori di zucca, che regalano al piatto una presentazione decisamente scenografica. Per la realizzazione di questa frittata di ricotta sono necessari solo pochi step ma il risultato sarà eccezionale e saprà convincere pure i palati più esigenti. Ottima sia calda che fredda, sarà la portata regina dei nostri pic nic estivi o il finger food d’effetto per un aperitivo raffinato.

Preparare una frittata con la ricotta e i fiori di zucca con Grand Chef Evolution è un’operazione davvero semplice e grazie al suo straordinario metodo di cottura ad aria potremo ottenere un piatto sano e con poche calorie utilizzando poco olio e senza creare cattivi odori di frittura in cucina. Il risultato finale sarà una frittata multistrato soffice come una nuvola, dalla consistenza impeccabile e dal gusto irresistibile.

Non possiedi Grand Chef Evolution per realizzare questa ricetta?
Scopri come averlo

Vediamo insieme come preparare passo passo una perfetta frittata con fiori di zucca in Grand Chef Evolution.

Per preparare la frittata con fiori di zucca e ripieno di ricotta come prima cosa bisogna pulire i fiori, sciacquandoli con molta delicatezza per evitare di romperli e poi eliminando il pistillo interno, che potrebbe risultare amarognolo. Se i fiori sono grandi occorre eliminare anche il gambo e la base, diversamente si possono lasciare, essendo teneri. Prendere quindi la metà dei fiori di zucca (50 g) e sminuzzarli e lasciare gli altri interi.

Preriscaldare Grand Chef Evolution ponendo il tegame da 22 cm Professional, con 3 cucchiai di olio Evo, sulla griglia bassa a 260°, fan alta, per 6 minuti.

Nel frattempo, sbattere le uova energicamente sino a farle diventare spumose, aggiungere pepe e sale a piacere e successivamente i fiori di zucca sminuzzati. Amalgamare bene il tutto. Conclusa la fase di preriscaldamento, versare nel Grand Chef metà del composto sbattuto con uova e fiori di zucca e procedere con la cottura.

Da parte, in una ciotola, sbattere la ricotta fresca sino a renderla cremosa.
A metà cottura, quando la prima parte del battuto di uova si sarà rassodata, aggiungere la ricotta, spalmandola sulla superficie fino a ricoprirla interamente. Versare poi la parte rimanente delle uova ed infine adagiarvi i fiori di zucca interi.
Proseguire con la cottura per il tempo rimanente, sino a quando la frittata di fiori di zucca non sarà ben dorata.

Il consiglio dello chef

Abbiamo preparato la frittata con fiori di zucca usando la ricotta come secondo ingrediente che già da sola si sposa benissimo con le uova. Un’alternativa molto gustosa e più decisa può essere la provola fresca a tocchetti al posto della ricotta, così da ottenere una consistenza filante.

Se invece vogliamo preparare una semplice frittata di ricotta, basta seguire la stessa procedura descritta in precedenza eliminando i fiori di zucca ed aumentando la quantità di ricotta a 200 grammi.

Ricette con fiori di zucca: non solo secondi

I fiori di zucca o di zucchina sono molto apprezzati in cucina per via del sapore delicato e per il loro colore brillante, che porta l’allegria nel piatto. Versatili e altamente digeribili, sono i protagonisti di numerose ricette, ed oltre a quella della frittata con la ricotta che abbiamo visto insieme, la più amata è sicuramente la ricetta dei fiori di zucca ripieni: la loro forma, infatti, si presta molto bene alla farcitura con tutto quello che la fantasia ci suggerisce. Se tante sono le occasioni per portare questi deliziosi fiori in tavola all’interno di invitanti quiches, focacce e sformatini in qualità di secondi, vero è anche che le possibili ricette con i fiori di zucca non si fermano qui: preziosi in un piatto di pasta o come delicata aggiunta ad un corposo risotto di zucchine, conferiscono un tocco gourmet sopra una raffinata pizza bianca. Preparati gratinate al forno, inoltre, nella loro versione più light sono un contorno perfetto, magari in combinazione con altri vegetali come gli asparagi o i friarielli, per un trionfo di colori e sapori.

Come si puliscono i fiori di zucca

I fiori di zucca vengono chiamati pure fiorilli e questi termini in genere indicano sia i fiori della pianta della zucca sia quelli delle zucchine, che sono i più facili da trovare nei supermercati o dal fruttivendolo. Non vi è molta differenza fra i due tipi per quanto riguarda il sapore, tuttavia i fiori di zucchina presentano dei petali dal colore che verte più sull’arancio, la loro forma è più appuntita e sono meno profumati rispetto a quelli della zucca. Anche se ormai è possibile trovarli in vendita in qualsiasi stagione, il vero periodo dei fiori di zucca va dalla primavera all’estate. I fiori maschi si vendono a mazzetti e in genere i migliori sono quelli con il gambo, dal gusto delicato e di maggiori dimensioni, perciò meno fragili e più facili da impiegare in cucina senza rovinarli. Come scegliere i fiori di zucca più freschi? Al momento dell’acquisto occorre fare attenzione all’aspetto ed optare per quelli dall’aspetto turgido e sodo, dal colore brillante e senza macchie marroncine sui petali. I fiori devono essere leggermente schiusi, in questo modo oltre ad essere freschi saranno più semplici da pulire.

Una volta acquistati, come si puliscono i fiori di zucca? È importante maneggiarli con la massima cura, per evitare che si rovinino. Per cominciare si staccano le escrescenze laterali, situate alla base del fiore, quindi si accorcia o si taglia il peduncolo, a seconda del tipo di ricetta che desideriamo preparare. Dopo aver aperto con delicatezza il fiore, eliminiamo il pistillo con l’ausilio di una forbice o con un coltellino. A questo punto dobbiamo lavare i fiori sotto un filo di acqua corrente facendo attenzione a non inzupparli troppo per evitare che si affloscino e perdano turgidezza. Infine, asciughiamo leggermente i petali tamponandoli con della carta da cucina.