Scopri come preparare: Fiori di zucca ripieni Guarda la videoricetta

Fiori di zucca ripieni

Secondo
I fiori di zucca sono molto apprezzati in cucina per il loro sapore delicato e per i bei colori.
Sono protagonisti di tantissime ricette ma la loro forma li rende perfetti per essere imbottiti. Ma come fare i fiori di zucca ripieni? Scopriamolo insieme.
Procedimento

Tagliare a pezzetti la scamorza e metterla in una ciotola. Aggiungere i tre quarti del parmigiano, l'aneto, la ricotta fresca, e amalgamare bene il tutto.
Preparare i fiori di zucca ripieni: mettere all’interno di ciascun fiore un filetto di acciuga, quindi riempire con il composto appena preparato.
Chiudere bene i fiori e disporli in una teglia o in delle cocotte monoporzione con cui possiamo portare in tavola i nostri fiori di zucca ripieni per servirli in maniera divertente e originale.
Cospargere con il parmigiano rimanente e cuocere nel Grand Chef Evolution secondo scheda tecnica.

Non possiedi Grand Chef Evolution per realizzare questa ricetta?
Scopri come averlo

Cosa sono i fiori di zucca

Il fiore della zucchina è comunemente conosciuto come "fiore di zucca" o "fiorillo" (con lo stesso termine si indica anche il fiore della zucca vero e proprio). Ne esistono di due tipologie:

  • Femminili, sono quelli che troviamo attaccati all'apice della zucchina e dal cui ingrossamento si sviluppa il frutto;
  • Maschili, crescono sulla pianta, su gambi lunghi e stretti; impollinano i fiori femminili e per questo non andrebbero raccolti tutti quelli presenti su una stessa pianta.

I fiori maschili sono più grandi e meno fragili. Vengono spesso venduti a mazzetti e si prestano particolarmente bene ad essere cucinati ripieni o fritti. Andrebbero colti la mattina quando sono aperti e più gonfi.

Se volete acquistare fiori di zucca davvero freschi assicuratevi che:

  • Siano integri e non presentino parti rotte;
  • Siano gonfi e aperti, ma non del tutto schiusi alla punta;
  • Abbiamo un colore giallo-arancio brillante, senza macchie tendenti al marrone;
  • Non presentino punte arricciate.

I fiori di zucca andrebbero cucinati subito ma, se avete l'esigenza di conservarli, è possibile tenerli in frigorifero per un massimo di 1-2 giorni:

Poneteli in un contenitore che ne consenta l'aerazione o, in alternativa, avvolgeteli nella carta da cucina facendo attenzione a non ammaccarli, e metteteli in frigorifero nella zona a temperatura più elevata.

Come si puliscono i fiori di zucca

Il segreto per pulire i fiori di zucca alla perfezione, principalmente se si intende cucinarli interi, è maneggiarli con estrema delicatezza, facendo attenzione a non romperli. Prima di lavarli, e se la ricetta lo richiede, eliminate completamente o in parte il gambo e le escrescenze presenti alla base del fiore; quindi, dopo averli aperti delicatamente, privateli del pistillo interno che potrebbe risultare un po' amaro.

Lavateli sotto l'acqua fredda corrente anche all'interno della corolla, facendo attenzione a che il getto d'acqua non sia troppo forte per non rovinare il fiore; in alternativa potete passarvi leggermente sopra un dito bagnato, o utilizzare un pennellino bagnato o carta da cucina umida. Mettete quindi ad asciugare i vostri fiori di zucca su un panno pulito.

Come fare i fiori di zucca: ripieni o fritti in pastella?

I fiori di zucca sono molto amati in cucina per il loro sapore particolare e possono essere impiegati in una varietà di ricette che li rende adatti a tutti i gusti e perfetti per ogni occasione. Possono essere consumati crudi, fritti in pastella, o impiegati per la preparazione di zuppe, paste, risotti, frittate e torte salate.

Sono inoltre perfetti per essere cucinati ripieni al forno; grazie alla loro forma e al loro gusto delicato, infatti, si prestano bene ad essere imbottiti con moltissimi ingredienti: mozzarella, prosciutto, speck, alici, ricotta, patate, fagiolini. Potete dare libero sfogo alla vostra fantasia o seguire i consigli del nostro Chef Bartolo che prepara i fiori di zucca al forno con un delizioso ripieno di scamorza affumicata e ricotta.

Come fare la pastella per i fiori di zucca

Tra le tante ricette che è possibile realizzare con i fiori di zucca, la frittura in pastella offre una valida alternativa per gustare questa delizia dell'orto, una ricetta facile e veloce ma che richiede una certa attenzione nella preparazione della pastella, che dovrà essere leggera e delicata. Vediamo allora come fare la pastella per i fiori di zucca.

Esistono moltissimi modi per preparare la pastella. La farina viene mescolata ad un liquido che può essere acqua liscia o frizzante, a temperatura ambiente o fredda di frigo, birra fredda o latte; se preparata con acqua o latte la pastella può essere realizzata anche con l'aggiunta di uova che renderanno il composto più saporito e anche più colorato.
Un'altra variante è costituita dalla presenza o meno del lievito di birra che conferisce una particolare croccantezza.

La pastella ideale per i fiori di zucca può essere fatta semplicemente con farina e acqua molto fredda, in modo tale da risultare leggera e croccante. È importante unire gradualmente i due ingredienti e mescolare di continuo per evitare la formazione di grumi: il composto risulterà liscio e omogeneo, perfetto per avvolgere con delicatezza i nostri fiori di zucca pronti per essere fritti. Potete cuocerli con Grand Chef Evolution a 260°C, fan alta, sulla griglia bassa, anche senza l’aggiunta di olio: il risultato sarà perfetto, una frittura sana e leggera pronta in soli 12 minuti! (Peparazione tratta dal libro “Parola di Chef”)

Il consiglio dello chef

Per un ripieno vegetariano è possibile sostituire le alici con una julienne di zucchine. Se come contenitore per la cottura si utilizzano cocotte in ghisa, il tempo di cottura va aumentato di circa 2 - 3 minuti.

Nel caso in cui l’aneto fresco non sia reperibile, anziché utilizzare quello secco è possibile sostituirlo con finocchietto selvatico oppure con la barba dei finocchi.