Diabete: Quale frutta è consentita?

Benessere
qual e il rapporto tra frutta e diabete grand chef evolution

Il diabete si sta diffondendo sempre più velocemente negli ultimi anni, sia nei Paesi avanzati che in quelli con economia emergente. Si tratta di una patologia cronica caratterizzata da una elevata concentrazione di glucosio nel sangue.

Le persone affette da diabete dovrebbero far seguire alla terapia farmacologica una corretta dieta per diabetici  composta principalmente da alimenti vegetali capaci di regolare o da non alterare i livelli di zuccheri nel sangue. Una corretta alimentazione gioca un ruolo fondamentale principalmente in caso di diabete di tipo 2.

La dieta mediterranea, basata sul consumo regolare di verdura, legumi, cereali integrali e frutta, è al momento, secondo gli esperti di diabetologia, la migliore soluzione da adottare per equilibrare e ottimizzare i livelli di zuccheri nel sangue.
 

Frutta consentita in caso di diabete

La frutta è un alimento particolare in quanto può contenere, a seconda del tipo, un modesto o elevato quantitativo di zuccheri. Molte persone affette da diabete però non conoscono l’indice glicemico dei frutti che consumano abitualmente e rischiano così di compromettere ulteriormente il loro stato di salute.

In linea di massima non si prescrivono divieti assoluti del consumo di frutta anche nelle diete per diabetici. In questi casi è comunque da preferibile frutta fresca di stagione a succhi di frutta e spremute. Queste ultime, in particolare, essendo prive di fibre, hanno un indice glicemico più alto anche quando non presentano zuccheri aggiunti. Infatti, nelle diete per diabetici un ruolo importante è svolto proprio dalle fibre alimentari: una dieta ricca di fibre solubili rallenta l’assorbimento dello zucchero mantenendone sotto controllo i livelli presenti nel sangue. Tra gli alimenti particolarmente ricchi di fibra vi sono anche molti tipi di frutta, specialmente se si mangia anche la buccia dopo averla lavata bene.

Non è un caso se anche le linee guida dei principali istituti di ricerca medica, come il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, consigliano un equilibrato apporto di frutta, capace, peraltro, di soddisfare in parte anche il desiderio di dolce nelle persone affette da diabete.

Frutta da evitare da chi è affetto da diabete

E’ comunque sconsigliato a chi soffre di diabete assumere frutti con elevate quantità di zuccheri come cachi, fichi, banane, uva, frutta secca, canditi o frutta sciroppata. Attenzione particolare va rivolta al consumo di succhi di frutta industriali che possono contenere quantitativi modesti di zuccheri aggiunti, dannosi per l’organismo del diabetico.

È importante inoltre conoscere alcune piccole curiosità riguardanti la frutta che potrebbero risultare utili per le persone affette da questa patologia:

  • L’indice glicemico della frutta tende a salire quando è più matura;
  • Con la cottura l’indice glicemico della frutta tende a salire ed è perciò sconsigliabile consumare frutta cotta.
25 Giugno 2018