Scopri come preparare: Polpette di miglio e broccoli con cuore filante Guarda la videoricetta

Polpette di miglio e broccoli con cuore filante

Secondo
Se seguite un regime alimentare vegetariano o semplicemente preferite ridurre al minimo il consumo di carne, le polpette di miglio e broccoli con cuore filante di provola sono un'ottima alternativa alla ricetta tradizionale, golosa e stuzzicante.
Procedimento

Cuocere il miglio in un pentolino con dell'acqua in proporzione 1:2 (quindi per 200 g di miglio utilizzare 400 ml di acqua) per circa 20 minuti, fino che l'acqua non sarà completamente assorbita.

Contemporaneamente cuocere i broccoli direttamente nella campana del Grand Chef Evolution preriscaldato, a 150°C per 20 minuti, fan media, attivando la funzione spray alta (in questo modo sarà garantito il giusto grado di umidità in cottura).

Una volta che il miglio si sarà raffreddato disporlo in una ciotola e unire i broccoli. Frullare con l'aiuto di un minipimer fino ad ottenere un composto omogeneo, ma non eccessivamente cremoso. Aggiungere un pizzico di sale e un uovo, e continuare a frullare.

Con il composto formare delle palline. Premere con il dito su ciascuna pallina a creare un incavo e mettervi all'interno un cubetto di provola affumicata; dare nuovamente una forma tonda alle polpettine e passarle nel sesamo.

Disporre le polpette sulla teglia forata di Grand Chef Evolution e cuocere secondo scheda tecnica, girandole a metà cottura.

Non possiedi Grand Chef Evolution per realizzare questa ricetta?
Scopri come averlo

Polpette di miglio, un cereale eccezionale

Le polpette di miglio sono un modo particolarmente stuzzicante per gustare questo cereale ricchissimo di proprietà. Il miglio contiene, infatti, diversi sali minerali, tra cui il ferro, il potassio, il magnesio, il calcio, il silicio e lo zinco, ed è una buona fonte di vitamine, in particolare vitamina A, vitamina E e vitamine del gruppo B. È facilmente digeribile, diuretico e molto energetico e nutriente, ed è un valido aiuto contro stress, depressione e stanchezza. Il miglio, inoltre, è in grado di esercitare un'azione benefica su unghie e capelli, aiuta a rafforzare i denti e a mantenere elastica la pelle.

Il miglio viene coltivato fin dalla preistoria in aree caratterizzate da clima caldo, in quanto resiste molto bene alla siccità. Originario probabilmente dell'Asia Minore, in Italia viene prodotto in particolare nelle regioni centromeridionali.

Per quanto riguarda l'uso in cucina, abbiamo visto come preparare le polpette di miglio e broccoli in Grand Chef Evolution, ma è possibile, in alternativa, sostituire i broccoli con peperoni o zucchine che si abbinano molto bene con questo cereale. Oltre alle polpette il miglio è adatto anche alla realizzazione di sformati e di crocchette, e alla preparazione di minestre. Si sposa bene con i legumi ma anche con la carne bianca, con i formaggi e con i molluschi e i crostacei. Con il miglio, inoltre, si possono preparare anche ottimi dolci e budini.

Tante idee per polpettine vegetariane

Le polpette di miglio sono un'alternativa alle classiche polpettine di manzo, ideali per chi segue un tipo di alimentazione vegetariana ma non vuole rinunciare a tutto il gusto delle polpette.

Questa però non è l'unica variante con cui possiamo realizzare le polpette senza l'impiego della carne. Le ricette di polpettine vegetariane sono davvero tante, c'è solo l'imbarazzo della scelta! Zucchine, melanzane, zucca, cavolfiore sono ingredienti perfetti per confezionare le nostre polpette, che non avranno nulla da invidiare a quelle tradizionali, così come i legumi, in particolare lenticchie, fagioli o ceci. Questi ultimi, oltre che per le polpette, possono essere impiegati, insieme ai broccoli e alle carote, per realizzare gustosissimi hamburger vegetariani, mentre con le lenticchie rosse è possibile preparare, in modo semplice e veloce, delle ottime polpette vegane.
Un'altra idea originale per preparare polpettine vegetariane ci viene dalla tradizione gastronomica calabrese, le polpette di ricotta, una ricetta in cui, al posto della carne, viene impiegata ricotta di pecora o di mucca. Se amiamo la ricotta, inoltre, è assolutamente da provare l'abbinamento con gli spinaci.

Il consiglio dello chef

Se durante la lavorazione l'impasto tende ad attaccarsi alle dita consigliamo di bagnarle con un po' d'acqua.

Questa ricetta può essere rivisitata anche in chiave vegana, sostituendo l'uovo con un cucchiaio di olio di semi, ed eliminando il cuore di provola.