Scopri come preparare: Carciofi arrostiti Guarda la videoricetta

Carciofi arrostiti

Contorno
Chi non ricorda il profumo dei carciofi arrostiti sulla brace, e quel fantastico gusto di affumicatura che li rende così irresistibili? Con Grand Chef Evolution possiamo ottenere lo stesso risultato anche senza barbecue, per dei carciofi arrostiti davvero perfetti!
Procedimento

Per prima cosa sciacquare accuratamente i carciofi quindi pulire i gambi, tagliarli a dadini e metterli in una ciotola.

Aggiungere il prezzemolo tritato, l'aglio a pezzetti, il sale, un po' di olio e mescolare.

Su un tagliere premere leggermente i carciofi dalla parte delle punte in modo tale che si aprano bene. Inserire i gambi conditi all'interno dei carciofi e chiuderli aiutandosi con le mani.

Disporli sulla teglia forata, aggiungere l'olio rimasto e cuocere secondo scheda tecnica.
 

Non possiedi Grand Chef Evolution per realizzare questa ricetta?
Scopri come averlo

Carciofi arrostiti: la delizia della domenica mattina

Il carciofo arrostito è forse la maniera più classica per preparare questo ortaggio, e che permette di assaporarlo "in purezza" apprezzandone appieno il sapore. Questo tipo di cottura ne esalta il gusto e li rende perfetti come contorno di piatti a base di carne o di pesce.

I carciofi arrostiti sono un piatto tipico delle regioni meridionali del nostro paese, in particolare della Campania che è la maggiore produttrice di carciofi in Italia. Per prepararli si utilizzano i carciofi Romani o quelli detti Schito, della zona di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Tradizionalmente i carciofi arrostiti vengono consumati il giorno di Pasquetta, ma accompagnano spesso anche i pasti della domenica nei mesi in cui è possibile trovarli in commercio (grosso modo da febbraio a maggio) tant'è che il loro inconfondibile profumo è legato al ricordo condiviso delle mattine dei giorni di festa.

Ma le doti del carciofo non sono solo legate al suo sapore unico: ricco di minerali, vitamine e fibre, il carciofo è un toccasana per la salute.
 

I mille benefici del carciofo

Il carciofo vanta numerose proprietà benefiche per la nostra salute, legate principalmente al contenuto di cinarina, un polifenolo derivante dall'acido caffeico che gli conferisce il caratteristico sapore amarognolo e che è in grado di esercitare effetti protettivi e depurativi per il fegato. I carciofi hanno effetto diuretico, grazie all'azione dell'inulina contribuisco ad abbassare il livello di colesterolo cattivo e aiutano il corretto funzionamento dell'apparato digerente.

Le proprietà benefiche del carciofo sono note fin dai tempi più antichi. Pare addirittura che Tolomeo Evergete, che regnò in Egitto nel III secolo a.C., facesse mangiare ai suoi soldati i carciofi perché in grado di renderli più forti e coraggiosi.
 

Composizione del carciofo

Il carciofo è ricco di fibre e di sostanze minerali fondamentali per il nostro organismo: potassio, ferro, rame, sodio, fosforo, manganese e zinco. Contiene vitamina A, vitamine del gruppo B, e vitamine C, E e K. Sono presenti, inoltre, alcuni flavonoidi, quali la luteina, la zeaxantina e il beta-carotene, noti per le loro proprietà antiossidanti.

In 100 gr di prodotto sono contenuti 2,7 gr di proteine, 0,2 gr di lipidi, 2,5 gr di carboidrati, 5,5 gr di fibra alimentare e 84 gr di Acqua. L'apporto calorico è di appena 22 kcal.

Il consiglio dello chef

È possibile ottenere il sentore di affumicatura tipico della cottura alla brace aggiungendo sotto la griglia del Grand Chef Evolution dei pezzetti di carbone dopo averli bagnati leggermente.