Scopri come preparare: Calamari ripieni di prugne e noci con uva spadellata Guarda la videoricetta

Calamari ripieni di prugne e noci con uva spadellata

Secondo
Molto amati per il profumo e il loro gusto unico, i calamari sono un alimento sano e buonissimo. Chef Bartolo ci mostra come preparare i calamari ripieni con prugne e noci, una prelibatezza che vi conquisterà per l'abbinamento di sapori davvero speciale.
Procedimento

Come prima cosa mettere il pane in ammollo nell'acqua. Quindi, dopo averlo strizzato, metterlo in una ciotola e aggiungervi le prugne tagliate a pezzi, uno spicchio di aglio, i capperi, le noci e un pizzico di sale. Amalgamare bene.

Con il composto appena ottenuto riempire i calamari e chiuderli con uno stuzzicadenti.

Disporre i calamari ripieni sulla teglia forata e cuocerli in Grand Chef Evolution sulla griglia media in due stage, come da scheda tecnica.

Mentre i calamari cuociono tagliare gli acini di uva a metà e condirli con sale, olio e aglio tritato; al termine del primo stage, metterli nel Grand Chef Evolution, sotto ai calamari, e proseguire la cottura con il secondo stage. L'uva verrà servita come contorno del calamaro ripieno e dovrà risultare solo leggermente scottata dopo la cottura.

Non possiedi Grand Chef Evolution per realizzare questa ricetta?
Scopri come averlo

Tante ricette di calamari ripieni

Calamari e seppie sono molluschi che si trovano di frequente sulle nostre tavole perché si prestano ad essere preparati in molti modi differenti. In particolare i calamari possono essere fritti, grigliati o preparati in umido; quelli di medie dimensioni inoltre si prestano molto bene ad essere farciti.

Tra le ricette dei calamari ripieni, quella suggerita da Chef Bartolo vi conquisterà per il suo gusto particolare. Ma sono tantissime le varianti con cui è possibile realizzare ottimi calamari imbottiti. Ecco alcune idee per il ripieno:

  • gamberetti, carote e zucchine;
  • melanzane;
  • olive nere e capperi;
  • patate, zucchine, capperi e olive.

I calamari sono l'ingrediente ideale non soltanto per preparare secondi piatti a base di pesce, ma anche primi piatti originali e gustosi, come la lasagnetta di mare preparata in Grand Chef Evolution.

Cosa sapere prima di preparare i calamari imbottiti

Pulire i calamari è un'operazione piuttosto semplice ma che va eseguita con cura e attenzione:

  • dopo aver lavato i calamari sotto l'acqua corrente, tirate delicatamente dalla sacca la testa e tagliate via le interiora che vi saranno rimaste attaccate;
  • con l'aiuto di un paio di forbici eliminate dalla testa gli occhi e il becco corneo al centro dei tentacoli e risciacquate;
  • spellate la sacca e rimuovete il gladio, ossia la conchiglia trasparente al suo interno, e lavatela nuovamente.

Abbiamo già parlato delle innumerevoli proprietà nutritive dei calamari su Grand Chef Evolution Magazine. Qui ricordiamo che i calamari sono fonte di sali minerali, quali calcio, sodio, potassio, fosforo, zinco, rame e magnesio, nonché di vitamine, soprattutto di vitamina A e di vitamine del gruppo B, sono inoltre poveri di grassi saturi e contengono circa 70 kcal per 100 g di prodotto.