Scopri come preparare: Salmone marinato con aceto balsamico e patate Guarda la videoricetta

Salmone marinato con aceto balsamico e patate

Secondo
Il salmone è un alimento appetitoso e dal sapore raffinato. La parte migliore è quella centrale dalla quale si ricava un ottimo filetto per realizzare una semplice e gustosa ricetta: il salmone con patate e aceto balsamico.
Procedimento

Mettere a marinare i filetti di salmone in aceto balsamico per circa un'ora. Con una mandolina tagliare le patate a fettine dello spessore di circa 2-3 mm. Quindi disporre il salmone marinato con aceto e le patate su una placca o sulla teglia forata del Grand Chef Evolution, e condire il tutto con sale, olio e timo limone. Cuocere sulla griglia bassa secondo scheda tecnica.

Non possiedi Grand Chef Evolution per realizzare questa ricetta?
Scopri come averlo

Come sfilettare il salmone

Per preparare questa appetitosa ricetta del salmone con patate nel Grand Chef Evolution è necessario prima procedere alla sfilettatura del salmone. Si tratta di un’operazione molto semplice che potete effettuare anche da soli. Vediamo come fare:

  • Poggiate il salmone su un tagliere in modo tale che il dorso sia rivolto verso di voi;
  • Con un coltello appuntito e ben affilato incidete il salmone all'altezza delle branchie andando in profondità fino a che il coltello non toccherà la lisca centrale;
  • A partire dall'incisione appena praticata, tagliate il salmone lungo il dorso, partendo dalla testa fino ad arrivare alla coda. Incidete la polpa del salmone muovendo il coltello a zig zag;
  • A mano a mano che procedete nel taglio sollevate il filetto di salmone via via che si separa dalla lisca, e continuate a tagliarlo finché non si sarà staccato del tutto;
  • Eliminate la pelle dal filetto appena tagliato.

Dopo aver provveduto ad eliminare con delle pinzette le eventuali spine ancora presenti sul filetto, potete procedere a preparare la vostra deliziosa ricetta del salmone con patate.

Salmone marinato: con aceto balsamico... e non solo!

Per rendere il vostro salmone ancora più appetitoso è possibile marinarlo tenendolo immerso, per qualche tempo prima della cottura, in saporite salsine. La marinatura consente di esaltare il gusto degli alimenti e li rende più teneri. Come abbiamo visto, Chef Bartolo prepara il salmone marinato con aceto balsamico. Questa non è però l'unica marinatura possibile. Le varianti sono davvero tante, noi vi suggeriamo quelle che ci stuzzicano di più:

  • Olio, sale e limone: è la classica marinatura e può essere arricchita con l'aggiunta di pepe. Il salmone va tenuto a marinare per almeno un'ora;
  • Agrumi: la marinatura del salmone agli agrumi può essere fatta con succo di arancia, olio e erba cipollina o in alternativa con limone, aceto di vino, sale e pepe. Anche in questo caso il tempo di marinatura è di circa un'ora;
  • Salsa di soia: ottima miscelata ad aceto di mele, limone e zucchero, o in alternativa con miele. Non è necessaria l'aggiunta di sale in quanto la sapidità sarà data dal gusto particolare della salsa di soia;
  • Senape: è l'ingrediente base per un'ottima marinatura, adatta soprattutto alle successive cotture al forno o alla griglia. Il salmone va tenuto almeno un'ora immerso in una miscela di senape, olio, sale e pepe;
  • Curry, zafferano, curcuma e paprika: è adatta agli amanti dei gusti decisi. Il tempo consigliato per questa marinatura è di circa 10 ore.

 

Il consiglio dello chef

Se avete acquistato il salmone intero e procedete da voi a sfilettarlo, vi consigliamo di non buttarne via la pelle una volta eliminata: potete friggerla ottenendo una croccante prelibatezza, simile alle patatine fritte, ma al sapore di mare!

Se volete, potete versare l’aceto balsamico della marinatura sul salmone mentre è in cottura un po’ alla volta, assicurandonsi, però, che evapori, per evitare che il salmone venga lessato nell’aceto.